Pesce sardo, bollino antifrode: la Regione schiera i forestali

ALGHERO «Il 90% dei prodotti di acquacoltura che si consumano in Sardegna sono di importazione. Nobili anch'essi, certo, se si rispettano le regole. Noi le rispettiamo e chiediamo alla distribuzione organizzata di consentire al consumatore di riconoscere il prodotto sardo sui banchi vendita». Mauro Manca, presidente dell'Asa, l'Associazione acquacoltori sardi, fa la voce grossa, forte di una rappresentanza del 100% della produzione sarda di orate, spigole, anguille, saraghi, muggini, ombrine e trote. Sono 17 le aziende che sostengono l'Asa, con una produzione complessiva di 35 mila quintali all'anno.


L'APPELLO In una conferenza stampa, all'hotel Punta Negra di Alghero, davanti a vassoi che mettono in vetrina il fior fiore della produzione sarda di pesci allevati in mare aperto o nelle vasche (da Fertilia a Matzaccara, da Golfo Aranci a San Nicolò Arcidano, da Perfugas a Orosei), Manca evidenzia che «molte imprese sarde ricorrono alla marchiatura del prodotto», una targhetta plastificata che indica la provenienza. «Ci mettiamo la faccia», dice il presidente dell'Asa, «ma questo a molti, nella catena distributiva, non piace». L'associazione, nata meno di tre mesi fa, aderisce alla Coldiretti. «Il nostro rapporto con il consumatore, andato consolidandosi negli ultimi anni», dice il direttore regionale Luca Saba, «ha l'obiettivo di influenzare la domanda, altrimenti condizionata solo dalla grande distribuzione organizzata. Coldiretti», riprende Saba, «ha appena lanciato il progetto per una filiera agroalimentare tutta italiana e tutta sarda. Che deve essere riconoscibile nei punti vendita».


I CONTROLLI Manca si consola in parte con l'intensificarsi dei controlli da parte delle forze dell'ordine - carabinieri, finanzia, capitaneria - sul fronte delle frodi alimentari, azioni repressive che portano anche i cittadini a mostrare più attenzione nella spesa.
E in questa battaglia «è in campo anche la Regione. L'assessore all'Agricoltura Andrea Prato», dice Mauro Manca, «ha mostrato da subito grande attenzione al nostro progetto. E il nuovo assessore all'Ambiente Giorgio Oppi ha garantito una presenza incisiva del Corpo forestale regionale a difesa delle produzioni ittiche». Si collabora con le due Università sarde, anche per arrivare a un protocollo di autoregolamentazione «che le aziende associate adotteranno a tutela dei consumatori».


EDUCAZIONE ALIMENTARE Ma si lavora in sinergia anche con l'agenzia regionale Laore e con Porto Conte Ricerche «per un programma di educazione alimentare nelle scuole, per avvicinare i consumatori di domani verso le produzioni ittiche nostrane».
Un progetto che vede già impegnata la Coldiretti, a Sassari in particolare. Presidente e direttore della federazione, Battista Cualbu e Pietro Greco, hanno già fissato un incontro con il provveditore agli studi per portare avanti un programma di educazione alimentare con i ragazzi. Partendo anche dalla considerazione che, in Sardegna, dicono Cualbu e Greco, «l'incidenza dei prodotti sardi nelle mense scolastiche si ferma al 10%».

EMANUELE DESSÌ


Articoli Correlati :

Rassegna Stampa

L’acquacoltura entra nel ...

Sassari Web,
Venerdì, 7 Agosto 2009

Acquacoltura sarda, ricon...

Alguer.it,
Giovedì, 6 Agosto 2009

Gli Acquacoltori nel tavo...

Alghero Notizie,
Giovedì, 6 Agosto 2009

Appello di Manca per l'un...

Alghero.tv,
Mercoledì, 29 Luglio 2009

Pesce sardo, bollino anti...

L'Unione Sarda,
Mercoledì, 8 Luglio 2009

Acquacoltori: "Difendere ...

Alghero Notizie,
Mercoledì, 8 Luglio 2009

Orate, spigole e ostriche...

la Nuova Sardegna,
Mercoledì, 8 Luglio 2009

Sacrificate le produzioni...

Sassari Web,
Martedì, 7 Luglio 2009

Aquacoltori: «Garantire l...

Alguer.it,
Martedì, 7 Luglio 2009

Gli Acquacoltori sardi la...

Alghero.tv,
Martedì, 7 Luglio 2009

Acquacoltura di qualità, ...

L'Unione Sarda,
Martedì, 30 Giugno 2009

I troppi ritardi affondan...

L'Unione Sarda,
Domenica, 21 Giugno 2009

Spigole e orate d'allevam...

la Nuova Sardegna,
Lunedì, 15 Giugno 2009

Acquacoltura sarda esclus...

L'Unione Sarda,
Domenica, 24 Maggio 2009

Maricoltura, il conto è t...

la Nuova Sardegna,
Sabato, 16 Maggio 2009

Più pesce sardo sulle tav...

L'Unione Sarda,
Sabato, 18 Aprile 2009

©2009 Associazione Acquacoltori sardi | Tutti i diritti riservati | Web Design , Alghero